La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari

Listadelpopolo.it La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari Image
DESCRIZIONE
Il progresso ha realizzato meraviglie. Nello spazio di un secolo, gli abitanti del pianeta sono triplicati, le ricchezze prodotte sono state moltiplicate per venti, l'energia consumata è aumentata di trenta volte. Ma questo exploit ha un rovescio della medaglia. Le risorse naturali si stanno esaurendo, alterando gli equilibri che regolano la vita. Sembra che niente riesca a scalfire il consenso sull'ideologia progressista, che prevede un'incessante ed estenuante marcia in avanti, a colpi di crescita economica, innovazioni tecnologiche, urbanizzazione galoppante, mobilità senza freni e compulsione consumistica. Questa forma di progresso è incompatibile con la stabilità della biosfera ed è inaccessibile alla maggior parte della popolazione mondiale. L'umanità ha raggiunto il capolinea della strada intrapresa all'inizio della modernità. Un testo sull'evoluzione dell'umanità.

INFORMAZIONE

DATA: 2007

ISBN: 9788822053695

DIMENSIONE: 1,80 MB

Scarica l'e-book La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su listadelpopolo.it!

Macondo - La città dei libri | Stato Quotidiano

IL SAGGIO: Jean Paul Besset, "La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari", Dedalo 2007 IL CLASSICO: Luigi Maria Lombardi Satriani, "Il ponte di San Giacomo" q.e "UN GIORNO ANCHE LA GUERRA SI INCHINERA' AL SUONO DI UNA CHITARRA". L'ULTIMO ASSOLO DI JIMI (18 SETTEMBRE 1970) Enzo Gentile, "Jimi santo ...

La Verità

IL SAGGIO: Jean Paul Besset, "La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari", Dedalo 2007 IL CLASSICO: Luigi Maria Lombardi Satriani, "Il ponte di San Giacomo" q.e "UN GIORNO ANCHE LA GUERRA SI INCHINERA' AL SUONO DI UNA CHITARRA". L'ULTIMO ASSOLO DI JIMI (18 SETTEMBRE 1970) Enzo Gentile, "Jimi santo ...