La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari

Listadelpopolo.it La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari Image
DESCRIZIONE
Il progresso ha realizzato meraviglie. Nello spazio di un secolo, gli abitanti del pianeta sono triplicati, le ricchezze prodotte sono state moltiplicate per venti, l'energia consumata è aumentata di trenta volte. Ma questo exploit ha un rovescio della medaglia. Le risorse naturali si stanno esaurendo, alterando gli equilibri che regolano la vita. Sembra che niente riesca a scalfire il consenso sull'ideologia progressista, che prevede un'incessante ed estenuante marcia in avanti, a colpi di crescita economica, innovazioni tecnologiche, urbanizzazione galoppante, mobilità senza freni e compulsione consumistica. Questa forma di progresso è incompatibile con la stabilità della biosfera ed è inaccessibile alla maggior parte della popolazione mondiale. L'umanità ha raggiunto il capolinea della strada intrapresa all'inizio della modernità. Un testo sull'evoluzione dell'umanità.

INFORMAZIONE

DATA: 2007

ISBN: 9788822053695

DIMENSIONE: 10,24 MB

Abbiamo conservato per te il libro La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza essere reazionari dell'autore none in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web listadelpopolo.it in qualsiasi formato a te conveniente!

La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza ...

Chiaramente, queste statistiche sono utili per cogliere l'umore del Paese e il senso di progresso nella società, ma l'economia del benessere non è solo un programma di misurazione. Si fonda, piuttosto, sull'idea che l'obiettivo dei governanti dovrebbe essere la ricerca del benessere e non la crescita economica misurata dal Pil.

La scelta difficile. Come salvarsi dal progresso senza ...

Una difficile scelta harpercollins italia (Disponibile) L'industria televisiva mondiale sta cambiando rapidamente. nel contesto segnato dalla circolazione globale di merci, idee e contenuti e dal passaggio ormai completo al digitale, tutto cambia. accanto ai grandi mercati attivi da decenni, ...