Erodoto108. Trimestrale di viaggi, luoghi, persone. Vol. 25

Listadelpopolo.it Erodoto108. Trimestrale di viaggi, luoghi, persone. Vol. 25 Image
DESCRIZIONE
Il numero 25 del trimestrale Erodoto108 contiene il racconto sulla Patagonia di Tito Barbini, il reportage fotografico di Vittore Buzzi su "La festa dei morti" a Oxaca, le storie di viaggio a Samarcanda di Tino Mantarro e sulla Transiberiana di Caterina Orsenigo. Al centro della rivista il Dossier dedicato all'India con il reportage fotografico di Lucia Perrotta sul Briji Festival in Rajasthan; il Gange, dalla sorgente con Aldo Pavan a Varanasi con Tommaso Vaccarezza e Elena Janni; il viaggio di Pasolini nell'India del 1961 raccontato da Susanna Cressati e le immagini di Giovanni Mereghetti del 2017; il popolo dei Parsi è fotografato da Majlemd Bramo, mentre Paolo Ciampi racconta la storia di un indiano di Firenze e Francesca Cecconi quella di William Pearson, segretario di Tagore, morto misteriosamente a Pistoia e qui sepolto. Concludono il dossier indiano un incontro con la poesia di Arundhati Subramanian e le illustrazioni di Andrea Rauch per la storia di Siddharta.

INFORMAZIONE

DATA: 2019

ISBN: 9788899368531

DIMENSIONE: 10,23 MB

Leggi il libro Erodoto108. Trimestrale di viaggi, luoghi, persone. Vol. 25 PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su listadelpopolo.it e trova altri libri di Richiesta inoltrata al Negozio!

Transiberiana a 8,50 € | Trovaprezzi.it > Viaggi e Turismo

Il numero 25 del trimestrale Erodoto108 contiene il racconto sulla Patagonia di Tito Barbini, il reportage fotografico di Vittore Buzzi su "La festa dei morti" a Oxaca, le storie di viaggio a Samarcanda di Tino Mantarro e sulla Transiberiana di Caterina Orsenigo.

Tino a 5,95 € | Trovaprezzi.it > Viaggi e Turismo

Trimestrale di viaggi, luoghi, persone. Vol. 25 Il numero 25 del trimestrale Erodoto108 contiene il racconto sulla Patagonia di Tito Barbini, il reportage fotografico di Vittore Buzzi su \La festa dei morti\ a Oxaca, le storie di viaggio a Samarcanda di Tino Mantarro e sulla Transiberiana di Caterina