Cercare il sole. Dopo Fukushima

Listadelpopolo.it Cercare il sole. Dopo Fukushima Image
DESCRIZIONE
Il saccheggio dei beni comuni, quali l'energia e l'acqua, perpetrato dalle nostre società in nome della crescita economica e dello sviluppo tecnologico, non é una dimostrazione di saggezza, argomentano con accurata dovizia di dati e analisi Agostinelli, Meregalli e Tronconi in questo libro. Né è espressione di saggezza, secondo gli autori, quella di voler continuare il saccheggio del futuro della vita ricorrendo all'energia nucleare. Essi non credono che i beni comuni possano essere ridotti a merci, oggetto di appropriazione e di uso al servizio della bramosia di potenza e della cupidigia dei pochi. Quando si riferiscono alla necessità di integrare il discorso sull'energia con quello sul clima, sull'acqua e sulla terra indicano il tratto conduttore di un programma sociale e politico che riguarda anche il lavoro e che non può che affascinare i giovani derubati di futuro. Per l'Italia, la riconversione ecologica dell'economia, a partire dall'occasione straordinaria di "passare al Sole\

INFORMAZIONE

DATA: 2011

ISBN: 9788823015678

DIMENSIONE: 3,91 MB

Abbiamo conservato per te il libro Cercare il sole. Dopo Fukushima dell'autore none in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web listadelpopolo.it in qualsiasi formato a te conveniente!

AA.VV = CERCARE IL SOLE DOPO FUKUSHIMA | eBay

Cercare il sole dopo Fukushima. Marzo 5th, 2012 | Notizie. Di Ugo Bardi. Negli ultimi tempi, quando si parla di energia rinnovabile sembra che lo si faccia solo per infamarla, deturpa il paesaggio, ammazza gli uccelli, non serve a niente, eccetera. Quindi, fa piacere vedere un libro che che prende una posizione opposta e favorevole.

Cercare il sole. Dopo Fukushima - Agostinelli Mario ...

Il Disastro nucleare di Fukushima Dai-ichi, è un incidente nucleare avvenuto nella centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi a Ōkuma, nella prefettura di Fukushima, causato principalmente dopo il terremoto di Tōhoku l'11 marzo 2011. Subito dopo, i reattori attivi interruppero automaticamente le loro reazioni di fissione sostenute.