Comunicazione non verbale

Listadelpopolo.it Comunicazione non verbale Image
DESCRIZIONE
Il modo in cui una persona parla, il suo aspetto, la sua mimica, le posture, la prossemica, comunicano una varietà di informazioni che ci aiutano a creare un'immagine dell'altro. Quindi possiamo dire che durante le conversazioni il messaggio verbale è seguito, e in qualche modo influenzato, da un insieme di elementi non verbali che possono essere di tipo non vocale come i gesti, i movimenti del corpo, la postura, le espressioni del volto, lo sguardo, e di tipo vocale definiti paraverbali come l'intonazione, la qualità della voce, le vocalizzazioni e le pause. La comunicazione non verbale può non solo sostenere, modificare e completare la parte verbale, ma anche sostituirla completamente quando determinate condizioni non permettono l'utilizzo delle parole. Diventa importante, quindi, divenire consapevoli di questi segnali non verbali. Comunicare, quindi, è un processo sostenuto da una consapevolezza che non è solo cognitiva, ma soprattutto fisica e corporea.

INFORMAZIONE

DATA: 2013

ISBN: 9788866521273

DIMENSIONE: 8,88 MB

Abbiamo conservato per te il libro Comunicazione non verbale dell'autore Francesco La Varvera in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web listadelpopolo.it in qualsiasi formato a te conveniente!

Comunicazione non verbale, esempi ed esercizi - InBreve blog

Spesso la comunicazione non verbale viene definita extra linguistica, a completamento di quella che viene considerata la forma principale di comunicazione, ossia la parola. Per comunicare efficacemente, i segnali verbali non verbali dovrebbero coincidere: in questo modo aumenta la fiducia della persona con cui entriamo in relazione.

Comunicazione verbale e non verbale: come sfruttarla al meglio

comunicazione verbale, con un incidenza del solo 7%. Le parole quindi non bastano a trasmettere globalmente quel che si vuole comunicare agli altri e, difatti, ben più rilevanti elementi influenzano e interferiscono in questo processo.