Autoritratto entro uno specchio convesso. Testo inglese a fronte

Listadelpopolo.it Autoritratto entro uno specchio convesso. Testo inglese a fronte Image
DESCRIZIONE
La raccolta più incisiva del più importante poeta americano degli ultimi cinquant'anni. «Nessuno scrive come Ashbery» – Paul Auster «Nessuno che scriva poesia in lingua inglese sopravvivrà meglio di Ashbery al severo giudizio del tempo» – Harold Bloom Il segreto è troppo ovvio. / La pena che ci suscita brucia, / fa sgorgare lacrime ardenti: / che l'anima non è un'anima, / non ha segreti, è piccola, e colma / il proprio vuoto alla perfezione: / la sua stanza, il nostro istante d'attenzione. Primo poeta americano a vedere da vivo la propria opera raccolta e pubblicata dalla Library of America, John Ashbery è stato il riconosciuto maestro della generazione che ha esordito intorno agli anni settanta. Nel 1975 con «Autoritratto entro uno specchio convesso» ha ottenuto i tre più prestigiosi premi poetici degli Stati Uniti, presentando al pubblico un canzoniere complesso ed entusiasmante, evocativo, spesso onirico, ricco di riferimenti enciclopedici e reinvenzioni continue. La raccolta più incisiva del più importante poeta americano degli ultimi cinquant'anni viene qui presentata nella traduzione di Damiano Abeni.

INFORMAZIONE

DATA: 2019

ISBN: 9788845297656

DIMENSIONE: 1,40 MB

Scarica l'e-book Autoritratto entro uno specchio convesso. Testo inglese a fronte in formato pdf. L'autore del libro è John Ashbery. Buona lettura su listadelpopolo.it!

Damiano Abeni: Prodotti del reparto Libri in vendita online

Autoritratto entro uno specchio convesso. Testo inglese a fronte, Libro di John Ashbery. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Bompiani, collana CapoVersi, brossura, data pubblicazione settembre 2019, 9788845297656.

Autoritratto entro uno specchio convesso. Testo inglese a ...

Testo inglese a fronte. Autoritratto entro uno specchio convesso, Parmigianino, 1524. Autoritratto entro uno specchio convesso è, naturalmente, il dipinto del Parmigianino, conservato a Vienna. Il quadro è in dialogo costante con i testi del libro, ed è la scintilla da cui Ashbery parte.