Il mio nome è Ayrton. La corsa continua

Listadelpopolo.it Il mio nome è Ayrton. La corsa continua Image
DESCRIZIONE
Ayrton per sempre. A 25 anni da quella maledetta domenica a Imola, il mito di Senna - il più grande di tutti, secondo molti- viaggia ancora, in questa edizione aggiornata e con un’intervista esclusiva, in direzione dell’immortalità. «Ayrton è rimasto nella memoria collettiva, come banalmente si usa dire, perché era enorme nel talento e normale, normalissimo, nei sentimenti. Ha scritto le pagine finali del suo romanzo duellando con un pilota che di nome faceva Michael e di cognome Schumacher. In questo nuovo millennio, un giovane signore cresciuto da bambino nel mito di Senna – sto parlando di Lewis Hamilton – sta tentando di battere i record di Schumi. Aggiungo che Michael, in Mercedes, ha lasciato il posto, a fine 2012, proprio a Hamilton. Lui. Schumi. Hamilton. Questa non è una biografia di Ayrton Senna. In un quarto di secolo, ne sono state pubblicate tante. E altre ancora saranno stampate in futuro. È giusto così. Ma era anche giusto, per me, raccontare la storia di un’amicizia tra un giornalista e un pilota. Il giornalista sono io. E questa è la mia testimonianza. Dai, Ayrton. La corsa continua». Leo Turrini

INFORMAZIONE

DATA: 2019

ISBN: 9788893233217

DIMENSIONE: 9,71 MB

Leggi il libro Il mio nome è Ayrton. La corsa continua PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su listadelpopolo.it e trova altri libri di Leo Turrini!

PDF Libro Il mio nome è Ayrton. La corsa continua Pdf - PDF BOOKS

Dai, Ayrton. La corsa continua». Leo Turrini Venticinque anni da quella maledetta domenica primo maggio all'Autodromo di Imola, dalla tragica scomparsa del "più grande eroe della Formula Uno". «Ayrton è rimasto nella memoria collettiva, come banalmente si usa dire, perché era enorme nel talento e normale, normalissimo, nei sentimenti.

Ayrton a 10,20 € | Trovaprezzi.it > Sport e Tempo Libero

Il Mio Nome E` Ayrton, ... La corsa continua. Ayrton per sempre. ... in direzione dell'immortalità. Ayrton è rimasto nella memoria collettiva, come banalmente si usa dire, perché era enorme nel talento e normale, normalissimo, nei sentimenti. ...